Università

Trieste, dottorato honoris causa al neuroscienziato Antonio Damasio

Dottorato honoris causa ad Antonio Damasio, neuroscienziato portoghese tra i massimi esperti della comprensione dei processi del cervello che regolano emozioni, sentimenti, decisioni e coscienza. Il riconoscimento è assegnato dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste e la cerimonia è prevista il 31 gennaio 2017.

Damasio ha studiato medicina all’università di Lisbona, dove ha completato anche il tirocinio e il dottorato, e insegna neuroscienze all’università del Sud della California, dove dirige il Brain and Creativity Institute. Nella Lectio magistralis aperta al pubblico, lo studioso ripercorrerà le tappe della sua impresa professionale, dedicata alla ricerca dell’origine biologiche della coscienza che, a suo parere, è importante studiare non solo per curiosità intellettuale, ma anche per comprendere meglio società e cultura e per affrontare malattie o disturbi come depressione, sindrome di Alzheimer, dipendenza dalle droghe.

I sentimenti, sostiene l’esperto, si manifestano quando il cervello interpreta le emozioni che, dal canto loro, sono una risposta automatica e inconscia del corpo a uno stimolo esterno. In questa visione, emozioni e sentimenti hanno un ruolo fondamentale per la nostra sopravvivenza e nei processi decisionali. Sono fondamentali per la creazione della nostra immagine del sé e, anche, per le nostre conquiste culturali. Come Damasio ha spiegato in diverse occasioni, la nostra coscienza, in analogia a quanto avviene per i nostri sentimenti, è basata su una rappresentazione del corpo e dei suoi cambiamenti in funzione degli stimoli esterni.

I video di Skuola.net