Università

Le piste ciclabili spingono davvero ad usare la bici? Dalle corsie pop-up a quelle clandestine, ecco cosa ci insegnano gli esperimenti realizzati

Una città a misura di biciclette incentiva i cittadini a pedalare? Sì.

La risposta viene da una serie di esperimenti urbani messi in atto negli ultimi anni in alcune cittadine europee ed americane, dove gli amministratori locali hanno scoperto quanto una mobilità sicura per le due ruote a pedali possa cambiare le abitudini dei loro concittadini.

Tra gli esperimenti più curiosi c’è quello realizzato a Macon, una cittadina di 90.000 abitanti in Georgia (USA). Nel settembre 2016 l’amministrazione locale ha messo in atto il progetto Macon Connect, un programma di ciclabili pop-up provvisorie e sperimentali realizzato grazie alla Knight Foundation.

Novanta volontari, armati di vernice e pennelli, hanno tracciato otto km di corsie ciclabili: scopo del test era verificare quanto i cittadini potessero cambiare le loro abitudini, sostituendo l’auto con la due ruote a pedali negli spostamenti quotidiani. E il risultato fu sorprendente: in una settimana sul tracciato disegnato è stato registrato un aumento del +854% dell’uso delle biciclette.

Strade più sicure per le due ruote a pedali incentivano a lasciare a casa la macchina e muoversi con la bici.

Sulla base di questa considerazione, anche in Italia sono state messe in atto iniziative per favorire l’uso della bicicletta: rallentamento della velocità (zone 30), riduzione della sosta, pedonalizzazioni. Nonostante i benefici ottenuti da questi provvedimenti, una grigia minima di ciclabili resta però essenziale per spingere i cittadini a muoversi pedalando.

Per questa ragione, quando non arrivano le istituzioni locali a creare piste ciclabili, spesso ci pensano i cittadini: negli ultimi anni, più volte si è assistito ad esperimenti ‘clandestini’ di corsie ciclabili fai da te realizzate con una sorta di guerrilia cycling. Piste per le bici disegnate lungo le strade da associazioni ciclistiche, non solo per tentare di rendere la ciclabilità più sicura, ma anche per sensibilizzare la città e le istituzioni sul tema. 

 

I video di Skuola.net