News Ricerca Università

Emergenze emotive? Ecco il pronto soccorso per un aiuto immediato

Un ambulatorio per dare aiuto e un supporto immediato a persone che si trovano in un momento di emergenza emotiva per er affrontare situazioni negative di varia natura, dalla crisi sentimentale, al bullismo. E’ questo l’obiettivo del Pronto soccorso psicologico, uno dei progetti selezioni dell’ambito dell’Università del Crowdfunding dell’Università di Milano – Bicocca.

L’iniziativa nasce da un’idea di Alessandro Calderoni psicologo e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale con una laurea in Psicologia Clinica conseguita presso l’Università di Milano-Bicocca, convinto che il benessere della psiche sia importante tanto quanto quello del corpo.

Il pronto soccorso psicologico sarà un vero e proprio ambulatorio gestito da un team di psicologi e psicoterapeuti; gli esperti aiuteranno i pazienti a trovare una soluzione che possa offrire il sollievo necessario per uscire dalla crisi emotiva, sia questa dovuta a problemi di cuore, mobbing, bullismo, traumi o episodi di ansia o depressione.

Non servirà l’appuntamento: il paziente potrà rivolgersi alla struttura anche senza prenotazione. Ogni utente potrà ricorrere all’aiuto del pronto soccorso per un massimo di otto sedute: superati questi accessi, se il problema dovesse persistere, il paziente sarà indirizzato verso un percorso strutturato. Per venire incontro alle esigenze di tutte le tasche, il servizio prevede tariffe inferiori a quelle di una terapia classica e costi ancor più agevolati per under 25 e over 64.

“Il senso del progetto è che del ‘Pronto soccorso psicologico’ può avere bisogno chiunque stia attraversando un periodo di crisi emotiva – spiega Calderoni – potendo chiedere aiuto in modo rapido, senza pensare a una cura prolungata, ma soltanto per avere un po’ di sollievo qui-e-ora, il paziente impara a intervenire sulla propria condizione di disagio modificandola o accettandola, per evitare che si cronicizzi o si aggravi, trasformandosi magari in un disturbo conclamato o in una situazione più difficile da ristrutturare”.

Il progetto è stato lanciato nell’ambito dell’Università del crowdfunding, un’iniziativa della Bicocca sulla community Produzioni dal basso. La raccolta fondi, attiva fino al 26 aprile, mira a raccogliere 10.000 euro, la cifra necessaria per affittare il locale in cui realizzare l’ambulatorio e per retribuire gli specialisti che vi parteciperanno.

 

I video di Skuola.net