News

Un palco a pedali per un concerto green

Pedalare per produrre l’energia necessaria ad un concerto live.

L’idea è venuta alla band romana Tetes de Bois, che ha realizzato uno speciale palco a pedali, dove l’elettricità viene generata dalle pedalate degli spettatori: senza l’impegno del pubblico, l’impianto video, audio e le luci restano al buio.

La bicicletta è diventata così la protagonista del primo esperimento di concerto privo di allaccio elettrico, ma con un impianto di amplificazione e luci comunque garantiti.

Il debutto del ‘palco a pedali’ risale al 2011: grazie a speciali biciclette collegate ad una dinamo, la ‘fatica’ di 128 spettatori ha permesso di produrre l’energia necessaria allo spettacolo Goodbike, un viaggio nel mondo della bicicletta tra immagini, canzoni, racconti e versi.

Nel corso degli anni questa iniziativa si è ripetuta più volte. Con questo progetto, i Tetes de bois, da tempo impegnati nella celebrazione della bicicletta, hanno voluto promuovere la loro idea di città sostenibile, di spostamento responsabile e di energia rinnovabile.

Per diventare pedalatori non occorrono particolari caratteristiche: chiunque può salire in sella alle biciclette in platea e dare il proprio contributo; la pedalata comporta lo stesso impegno di una cyclette in posizione pianura. Sono saliti in sella alle biciclette giovani e meno giovani, coppie di fidanzati e gruppi di amici, genitori e i loro bimbi; pedalando tra chiacchiere e racconti, hanno dato il loro contributo ad uno spettacolo green, dove la buona musica è stata accompagnata da un impegno concreto a favore dell’ambiente.

Nel 2012 il ‘palco a pedali’ ha ricevuto il premio ”Pensieri & Pedali” da parte di Euromobility.

Oggi, nove anni dopo il debutto, è un progetto ancora attuale: presto il ‘palco a pedali’ tornerà di nuovo in piazza. Ad ospitarlo sarà la città di Ravenna.

I video di Skuola.net