News

La bici diventa pieghevole per andare ovunque

Le biciclette pieghevoli sono una realtà sempre più diffusa nei centri cittadini. Pratiche e leggere sono la soluzione perfetta per chi ha la necessità di prendere i mezzi: in pochi gesti la due ruote diventa comodamente trasportabile in metropolitana o sull’autobus.

E’ ormai un mezzo di trasporto intermodale, perfetta per chi deve utilizzare più mezzi negli spostamenti quotidiani per raggiungere il posto di lavoro o l’università: può essere portata nel bagagliaio dell’auto, caricata sul treno e poi aperta in una manciata di secondi.

 

Proprio per la comodità di utilizzo e per i costi sempre più accessibili (è possibile acquistarne anche con 150 euro), la folding bike si sta diffondendo nei centri abitati. Sono la soluzione ideale non solo per chi vuole mantenersi in forma, ma anche per chi vuole ridurre la propria impronta ambientale nonostante le lunghe distanze da percorrere.

La bicicletta pieghevole è anche la compagna di viaggio perfetta per un viaggio in traghetto o in treno: una volta giunti a destinazione, consente ai viaggiatori di salire in sella e pedalare alla scoperta dei territori.

Stanno diventando sempre più diffuse anche le e-bike pieghevoli elettriche: anche queste sono facilmente trasportabili nel bagagliaio dell’auto,  nel vano bagagli di un autobus, in metro o in treno. Ci sono modelli in commercio che piegati raggiungono dimensioni minime, con un peso sotto i 20 chilogrammi.

Inoltre, diversamente dalla bicicletta tradizionale, la folding bike elimina anche il problema dei furti: una volta arrivati a destinazione, può essere piegata e portata in ufficio o riposta in un angolo a casa.

I video di Skuola.net