News Ricerca Scuola Università

Governo Conte bis, Fioramonti da vice a ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca

Lorenzo Fioramonti è il ministro dell’Istruzione proposto al presidente Sergio Mattarella nella squadra di governo del Conte bis. Laurea in Filosofia all’Università di Siena, 42 anni, professore in aspettativa all’Università di Pretoria (Sudafrica), Fioramonti era già viceministro al Miur con delega all’Accademia. Un suo cavallo di battaglia era l’Osservatorio sui concorsi universitari, prima fatto in proprio all’interno del suo staff – aveva anche chiamato a collaborare l’ex iena, oggi europarlamentare M5S, Dino Giarrusso – poi accettato dall’ex ministro Bussetti e in procinto di diventare un ufficio del ministero. Adesso, a maggior ragione, lo sarà.

Fioramonti è uno storico dell’economia sostenibile. Al premier Conte ha ribadito la volontà di poter portare avanti il lavoro fin qui avviato da sottosegretario. Lo stesso Fioramonti ha :predisposto un piano di assunzioni per i ricercatori universitari, piano però fermato dalla Lega, ma che adesso potrà riproporre assieme a un nuovo percorso di arruolamento per i docenti e le figure intermedie.

Fioramonti ha più volte detto che serve un miliardo da investire nelle università, somma che s’è detto convinto possa essere trovata con micro tasse sui grandi volumi delle bibite gassate e zuccherate, delle merendine da gettone, sui voli aerei. Adesso che è diventato ministro, liberatosi del vertice legista, potrà cominciare a manovrare le leve del Miur per realizzare i progetti che ha in mente per scola e università italiane.

I video di Skuola.net