News Università

Università, spesa per personale: la “mappa” delle assunzioni consentite per il 2019

Personale che va, personale che viene. In quest’ultimo caso in base alla spesa di ciascun ateneo. Lo scorso agosto il Miur ha emanato il D.M.-n.-740-dell-8-agosto-2019 che stabilisce i punti organico, ateneo per ateneo, che potranno essere coperti con assunzioni a tempo indeterminato o a tempo determinato nel 2019, rispetto alle cessazioni di precedenti rapporti di lavoro (soprattutto per pensionamenti). In totale 2.233, 03 punti organico cessati, da coprire redistribuendo il numero in base alle performance degli atenei negli anni precedenti.

Ogni ateneo, infatti, ha diritto ad assumere nuovo personale in base a un indicatore calcolato sulla base del rapporto tra spesa sostenuta per il personale e introiti (FFO + Programmazione triennale + Tasse studenti). Gli atenei sforano la soglia dell’80% (cioè spendono per il personale oltre l’80% delle entrate) hanno diritto a rimpiazzare solo il 50% del personale cessato. Chi sta sotto la soglia ha diritto al 50% più un delta calcolato in base alla percentuale di spesa raggiunta.

L’incidenza media della spesa per il personale fra tutti gli atenei italiani, in base alla tabella allegata al decreto (D.M.-n.-740-Tabella-1), è del 66,67%. Il risultato è che gli atenei con il rapporto spesa personale/entrate migliore sono quelli del Nord, che si aggiudicano la possibilità di assumere più personale rispetto a quello cessato. Per esempio, Il Politecnico di Milano ha un saldo positivo di oltre 50 punti organico, la Statale di Milano raggiunge + 24; in positivo anche Torino (+29) e il Politecnico di Torino (+6). Al Sud in genere le cose si complicano. Fra gli atenei romani la situazione è di chiaro scuro.

Solo due gli atenei che sforano quota 80%, rimanendo rigidamente ancorate al massimale del 50% dei punti organico da poter rimpiazzare: Cassino e Catania. Per quest’ultimo ateneo, dopo l’inchiesta “Università bandita” che a inizio estate ne ha decimato i vertici, un altra “sorpresa” poco piacevole. Toccherà al nuovo rettore, Francesco Priolo, eletto a fine agosto, provare a cambiare le cose.

La tabella di ripartizione dei punti organico e la spesa degli atenei: D.M.-n.-740-Tabella-1

I video di Skuola.net